MARCONI (Mobility Appraisal by Multi-Regional Communication Network Implementation)


Marconi (Mobility Appraisal by Multi-Regional Communication Network Implementation) è un progetto “smart” che affronta il tema della mobilità su scala regionale.
L’idea progettuale Marconi è tesa a realizzare l’integrazione di sistemi informativi legati alla mobilità allo scopo di estrarre la conoscenza necessaria per realizzare nuovi paradigmi per la mobilità urbana, interurbana e periferica delle Regioni e delle Città.
Si configura come progetto pilota di ricerca, innovazione e sperimentazione precompetitiva e considera la mobilità intermodale sostenibile come componente fondamentale del concetto di Smart City; affronta il tema della mobilità attraverso lo sviluppo di tecnologie e soluzioni ICT innovative finalizzate a migliorare l’efficienza del sistema di mobilità, il livello dei servizi correlati e l’impronta energetica complessiva di processo attraverso l’interazione dei sistemi di infomobilità urbana, su gomma e/o su rotaia.

Questa visione integrativa consentirà di:
– sperimentare nuovi paradigmi di mobilità individuale e collettiva inclusi quelli basati su veicoli elettrici o ibridi associati a forme condivise di utilizzazione degli stessi;
– valutarne l’efficacia in termini funzionali, energetici, di servizio all’utente e di sostenibilità economica (e quindi di replicabilità);
– integrare i sistemi informativi esistenti e sfruttare il valore aggiunto che la conoscenza così creata può generare;
– sviluppare strumenti informatici per il controllo dei nuovi processi di mobilità e per la pianificazione delle relative fasi evolutive a partire dalla situazione esistente.
Le discontinuità innovative che Marconi propone poggiano sull’adesione degli enti pubblici interessati e beneficiano quindi dei risultati consolidati sul piano della gestione del traffico urbano e interurbano e dei dati disponibili nella rispettive situazioni.
A Torino, il partenariato è composto da General Motors Powertrain (capofila), Piaggio, Santer Reply, Telecom, PMI sotto forma di ATI, ICAM, Technovo, Politecnico di Torino, Università di Bologna, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, ISMB.

Il valore economico dell’idea progettuale ammonta a circa 13 milioni di euro.

 




AMBITO:
Mobilità


FINANZIAMENTI:
13.200.000 euro


CITTA':
Torino, Bologna