i-NEXT


Il progetto di ricerca (Cod. PON04a2_H), lanciato il 4 nevembre 2012, è in linea con il piano d’azione dell’ Unione europea in materia di mobilità urbana e di energie rinnovabili.
Il Progetto si colloca nelle due aree seguenti nel bando per la ricerca e l’innovazione sul tema “Smart Cities and Communities e Social Innovation” (PROT 84 / RIC del 2 marzo, 2012.):

Smart Mobility and last-mile logistics: promozione della mobilità urbana e interurbana a basso impatto ambientale e della logistica sostenibile;
Renewable energy and smart grid: sviluppo di soluzioni tecnologiche a supporto dell’innovazione nel settore energetico attraverso l’integrazione delle fonti di energia rinnovabili.

Il progetto i-NEXT sostiene l’innovazione nel settore dei trasporti e della logistica attraverso lo sviluppo di tecnologie e sistemi funzionali a promuovere e sviluppare la mobilità urbana e interurbana sostenibile nonché l’innalzamento dell’efficienza nella gestione dei circuiti di distribuzione dei beni.
Il progetto promuove spostamenti più ecologici, meglio organizzati e più semplici tramite un sistema integrato mobilità elettrica/FER (Fonti Energetiche Rinnovabili) che agisce sulla logistica, sul miglioramento dei circuiti di distribuzione, sulla gestione delle risorse energetiche disponibili.
I campi di sperimentazione individuati sono indirizzati all’integrazione di sistemi alternativi di mobilità tramite l’impiego di una piattaforma ICT (rete Overlay HW e SW) orientata ai servizi, alle infrastrutture e ai veicoli a propulsione elettrica.
Attraverso l’ottimizzazione dei nodi di scambio, degli accessi alla città, la realizzazione di supporti tecnologici e l’informatizzazione delle piattaforme logistiche, questi sistemi saranno resi fruibili in modo semplice e organizzato con lo scopo di migliorare la qualità di vita e agevolare le Pubbliche Amministrazioni nei loro compiti.
In merito alle tecnologie che riguardano il veicolo, la ricerca sarà orientata verso l’applicazione di sistemi di accumulo innovativi (Na-NiCl2/Li- Ion), Fuel Cell (FC) e architetture di powertrain ibridi (Range Extender) in grado di garantire autonomie sempre più elevate.

Il progetto i-NEXT sostiene l’innovazione nel settore dell’energia attraverso lo sviluppo di soluzioni tecnologiche e gestionali in grado di promuovere e rafforzare il recupero, la produzione e la gestione integrata delle diverse fonti energetiche rinnovabili e dei relativi sistemi di distribuzione.
Il progetto affronta le problematiche relative all’analisi ed all’ottimizzazione dell’interazione tra la domanda di energia di edifici, anche in forma aggregata, con la produzione non programmabile di energia da fonti rinnovabili ed all’accumulo energetico.
In quest’ambito le attività sono finalizzate alla:

definizione di un nuovo modello di gestione di tutte le risorse energetiche disponibili su scala di distretto ed urbana, finalizzato a consentire una maggiore incidenza della produzione da fonti rinnovabili, una maggiore sicurezza nel servizio di fornitura elettrica, una più elevata elasticità della richiesta con un conseguente abbassamento dei prezzi dell’energia sul mercato e riduzione dei consumi (Demande Response);

generazione di un nuovo modello di Smart Grid finalizzato ad una programmazione delle funzioni urbane dal punto di vista spaziale e temporale, ed alla modifica del modello di consumo di energia verso profili di maggiore efficienza;

realizzazione di una infrastruttura (Hw e Sw) di comunicazione e di servizio tale da consentire l’interconnessione di domini locali a livello d’edificio in reti overlay. Questo approccio si pone l’obiettivo di creare relazioni di prossimità che possano essere definite non solo sulla base di prossimità fisica e funzionale, ma anche sulla base dei profili di produzione e di consumo;

integrazione e gestione attraverso evoluti sistemi ICT di tecnologie innovative quali, sistemi intelligenti di illuminazione pubblica, sistemi innovativi di accumulo di energia, postazioni destinate al collegamento di veicoli elettrici.

Il presente progetto di ricerca intende infine contribuire allo “sviluppo della società dell’informazione” proponendo nuove soluzioni per le infrastrutture di comunicazione, le piattaforme di monitoraggio e l’intelligenza distribuita nella rete e con la realizzazione di stazioni di prova/dimostratori finalizzate a identificare, sviluppare, testare, suggerire nuovi prodotti e tecnologie per un business basato su tecnologie diffuse e sostenibili.
La fase di sperimentazione, successiva alle attività di ricerca, verrà eseguita presso i territori dei Comuni di Capo d’Orlando, di Palermo e presso il Parco Valle dei Templi dove sarà possibile testare e dimostrare i risultati ottenuti in campo di mobilità, logistica, edifici intelligenti, smart grid, efficienza energetica e produzione di energia elettrica da FER.

Sono partners del progetto i-NEXT: il Dipartimento di Energia, Ingegneria dell’Informazione e Modelli Matematici (DEIM) e il Dipartimento di Ingegneria, ICT e Tecnologie per l’Energia ed i Trasporti (DIITET) dell’Università di Palermo, il Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR ITAE e società quali Italtel SpA, Exalto Srl, TRE SpA, MUOVOSVILUPPO Scrl, AVENS Srl e AVENS PLUS.

I progetti dei partners riguardano:
Stazione di rifornimento idrogeno per veicoli ibridi e celle a combustione
Impianti di solar heating/cooling
Bicicletta elettrica
Sistema Fotovoltaico Integrato
Sistema di accumulo dell’energia

 

i-Next è un progetto di SmartPlanning Lab

Lo Smart Planning Lab (SPL) è un laboratorio multidisciplinare di pianificazione e gestione del metabolismo urbano capace di integrare le attività di pianificazione strategica con la ricerca applicata, l’innovazione tecnologica con i fattori economici, gestionali, ecologici e climatici all’interno del progetto di ricerca I-NEXT (Innovazione nelle energie rinnovabili e nella mobilità sostenibile), finanziato dal Programma Operativo Nazionale  “Ricerca e Competitività” 2007-2013.
Lo SPL promuove  sensibilità e progettualità nei temi della Smart City, incentivando forme di democrazia e governance urbana con l’obiettivo di diffondere i risultati raggiunti dal progetto i-NEXT e assistere e guidare i soggetti locali verso traiettorie di sviluppo sostenibili in ambito energetico.
Lo SPL accompagna il progetto in tutta la sua durata temporale, implementando così il partenariato pubblico-privato ed avvicinando i cittadini ai processi di trasformazione urbana ed alle politiche di sviluppo sostenibile, affinchè le città siano popolate da smart citizens.
La divulgazione di materiale informativo, anche digitale e on cloud, e l’organizzazione di report scientifici destinati ai tecnici delle P.A. per la costruzione condivisa di pratiche di efficientamento energetico, sono uno degli obiettivi principali dello SmartPlanning Lab al fine di garantire la diffusione di nuovi stili di vita urbani a “consumo zero” ed incentivare pratiche di riduzione dei consumi energetici.
Il laboratorio elabora inoltre proposte per programmi di riqualificazione urbana basati su “distretti energetici urbani”: aree urbane nelle quali ricercare l’integrazione tra sostenibilità ambientale e sociale, mediante l’applicazione di standard ecologici elevati riguardanti gli edifici, gli spazi pubblici, la mobilità, il ciclo dei rifiuti, le infrastrutture digitali.
Nato dunque in una ottica urbana, sociale e creativa, lo SmartPlanning Lab lavora costantemente alla costruzione di nuove visioni di futuro con analisi territoriali che verranno diffuse affinchè si possano trasferire i risultati della ricerca nelle future procedure di governo.
Lo SPL intrattiene rapporti anche con le altre città impegnate nelle sperimentazioni di progetti di urban smartness così da costituire uno “Smart Cities Network” che rafforzi il sistema urbano del Paese, sul modello di analoghe reti europee di città.

 

Missione

Come strumento operativo del progetto i-NEXT, lo Smart Planning Lab esercita tre funzioni principali:

1) In fase iniziale produce analisi territoriali e di scenario oltre a soluzioni finalizzate ad una nuova e più efficiente regolazione del ciclo di vita e della localizzazione delle funzioni attrattrici delle città (culturali, economiche e di servizio);
2) In fase intermedia, come “hub intelligente”, permette una costante connessione con le esigenze di pianificazione e gestione urbana, producendo analisi o proposte operative di settore e elaborando indirizzi di governance urbana e di pianificazione integrata dello sviluppo sostenibile;
3) In fase permanente come strumento di comunicazione e di diffusione delle metodiche e degli esiti del progetto, concorrendo al rafforzamento della “Smart Citizenship e Social Innovation” mediante la produzione di materiale informativo, anche digitale e on cloud.

Lo Smart Planning Lab svolge funzioni formative e di aggiornamento professionale sui temi della “città intelligente, sostenibile e solidale” attraverso:

-formazione e aggiornamento dei tecnici delle Pubbliche Amministrazioni nei processi di rigenerazione urbana “Green Energy based”;
-servizi di assistenza tecnica sia alle Pubbliche Amministrazioni sia ai privati cittadini per l’implementazione dei piani d’azione elaborati con riferimento alle azioni previste nel “Patto dei Sindaci”;
-elaborazione di servizi ICT dedicati ai temi del progetto da introdurre nella rete della cittadinanza digitale per l’incremento della partecipazione e condivisione dei programmi di sviluppo“green and smart oriented”;
-attività di informazione e divulgazione per la crescita della smart citizenship.

Dal punto di vista procedurale e organizzativo, lo Smart Planning Lab esplica la maggior parte delle sue funzioni nell’Obiettivo Realizzativo 1 (O.R.1), accompagnando il Progetto in tutta la sua durata temporale e non limitandosi alla fase analitica e diagnostica iniziale.
SPL assume un ruolo riconoscibile nell’OR8 nell’ attivazione dei processi di governance partecipata e distribuita e di un nuovo e più performante partenariato pubblico-privato sui temi della Smart City.
Negli altri OR lo Smart Planning Lab interviene come recapito di informazioni e indirizzi provenienti dal progetto i-NEXT sulla smart grid e smart mobility per rielaborarli al fine di produrre modelli localizzativi delle funzioni urbane basate sull’efficienza energetica e sulla mobilità sostenibile.




AMBITO:
Mobilità-Energie Rinnovabili


EXTERNAL LINKS:
http://smartplanninglab.unipa.it/


CITTA':
Palermo